mercoledì 2 febbraio 2011

Safari Australe Ovest.

Cape Town: meravigliosa la zona di Waterfront con la centrale Tawer Clook, Good Hope dalle bianche e linde spiagge. una colonia di pinguini si crogiola al sole. Robben Island, oggi museo, già carcere di massima sicurezza dove fu rinchiuso anche Nelson Mandela. 
Namibia: Fish River Canion, imponente.   A  Bethanie prima carne secca  "biltong".

Sesriem  la duna 45 e  il suo contesto, e la  Dead Vlei  con i giganteschi scheletri di alberi secolari, stupiscono.

Spitzkoppe, i massi di granito si colorano di rosso al tramonto, pare un incendio.

Cape Cross, una colonia di 150.000  otarie con i piccoli in una piccola porzione di costa ci coglie impreparati.
Opuwo, gli Himba ci danno una lezione di vita con la loro essenzialità, bellissime le donne sempre sorridenti dai corpi statuari  ricoperti di ocra rossa mista a burro e essenze d'erbe aromatiche.

Epupa falls in una giornata di sole rende merito allo spettacolo che la natura offre. Il parco Etosha ci premia con la sua ricca fauna.

Botswana.  Il sorvolo del delta dell'Okawango a stento ci da un'idea della grandezza e della bellezza di questa zona unica al mondo, ma poi tocchiamo più da vicino la realtà della fauna, della flora e dell'intero ambiente con vari game drive all'interno del parco stesso.

Al Nxaipa parc innumerevoli animali pascolano nelle verdi praterie, e al Baobab Saline troneggiano maestosi sette Baobab millenari in mezzo ad un lago salato, luogo magico che sprigiona una forte energia.

Kasane: Il Chobe national park si offre a noi in tutta la sua bellezza e il game drive e la cruise drive sul fiume chobe ci fanno vivere a stretto contatto con elefanti, ippopotami, coccodrilli, antilopi, babbuini, e una quantità di uccelli di ogni specie e colori.
Victoria Falls.  Grande meraviglia del mondo, le imponenti cascate si annunciano, ancor prima di ammirarle da vicino, con un gigantesco pennacchio di acqua nebulizzata che sale al cielo, e da un rombo come di tuono, stupiscono poi al cospetto e lasciano senza fiato, il grande salto, intorno ai 90 Mt., l'imponente massa d'acqua e la dimensione del fronte della cascata stessa oltre 1700 Mt.
video
A coronamento del viaggio, a dir poco avventuroso e impegnativo,(circa 8000 Km. percorsi) mi cimentavo nel Bungy Jamping, eseguendo un salto nel vuoto, legato per i piedi con una corda elastica, dal ponte in ferro che sovrasta il fiume, a 111 Mt di altezza,  che raccoglie le acque delle cascate,e unisce lo stato dello Zimbabwe a quello dello Zambia. Pazzesco e adrenalinico.

Tutto questo in: Sud Africa, Namibia, Botswana, Zimbabwe, Zambia,  dal  08-01-2011

1 commento:

  1. Ciao Vincenzo!:)
    Sono Antonio da Bruxelles, l'amico di Valentina. Volevo lasciarti un saluto e complimentarmi ancora una volta per la passione per i viaggi e la vita:)

    Anche io ho un blog, lo puoi trovare seguendo il mio profilo, dove racconto la mia avventura brussellese e tanto altro.

    Un saluto da Bruxelles:)

    RispondiElimina